domenica 3 maggio 2015

LE ALI DELLA VITA Vanessa Diffenbaugh Recensione in anteprima

Se penso a tutti i romanzi della Garzanti che ho letto, mi rendo conto che il minimo comune denominatore è il legame forte e indelebile, tra una madre e un figlio, tra un nonno e un nipote, tra due adolescenti alla scoperta dell'acerbo amore. Ogni romanzo scelto da questa casa editrice, ha significato un viaggio attraverso le più profonde emozioni della vita. La luce sugli oceaniLe bambine che raccoglievano conchiglie , Finché le stelle saranno in cielo, e adesso Le ali della vita. Tutte storie che entrano sottopelle, arrivando dritte al cuore e alla coscienza del lettore, a quella intima parte di noi capace di immedesimarsi totalmente.
Non ho letto il romanzo precedente di Vanessa Diffenbaugh, ma ora so che devo assolutamente recuperare.


GARZANTI

DAL 4 MAGGIO IN LIBRERIA
E SUGLI STORE ONLINE

Sono qui perché non sono in grado
di prendermi cura dei miei figli.

LE ALI DELLA VITA
Vanessa Diffenbaugh


Traduzione di Alba Matovani
Genere: Narrativa
Pagine: 334
Prezzo: 18.60
Ebook: 9.99
Cartonato con sovracopertina


Trama

È notte e la nebbia è illuminata a tratti dai fari delle macchine che sfrecciano accanto a lei. Letty si asciuga l’ennesima lacrima e preme ancora più forte il piede sull’acceleratore. Deve correre il più lontano possibile, fuggire da tutti i suoi sbagli, è la cosa migliore per tutti. Perché la sua vita è stata difficile, ha inanellato una serie di errori uno dietro l’altro e adesso tutte le sue paure sono tornate a tormentarla, senza lasciarle una via di scampo. Intanto, ormai molte miglia lontano, i suoi due figli, Alex e la piccola Luna, stanno dormendo serenamente. Non sanno che la loro mamma li ha lasciati da soli nel loro letto, schiacciata dal terrore di non essere una buona madre. Convinta che senza di lei Alex e Luna saranno più felici. Quando Alex si sveglia e si accorge che Letty non c’è più, capisce che non deve farsi prendere dal panico. Deve occuparsi della sorellina e seguire le regole. Perché Alex ha quindici anni ed è solo un ragazzino, ma è dovuto crescere in fretta per aiutare sua madre Letty e i suoi occhi troppo spesso tristi.
A volte guarda verso il cielo e sogna di volare via, in un posto dove l’azzurro del cielo li possa di nuovo colorare di felicità. La sua passione sono la matematica e lo studio delle rotte migratorie degli uccelli. Da loro ha imparato che non importa quanto voli lontano, c’è sempre un modo per tornare a casa. Alex sa che deve trovare il modo di far tornare anche la sua mamma. Solo lui può farlo, solo lui può curare le sue ali ferite e farle spiccare di nuovo il volo. 
Perché anche quando l’orientamento è perso, l’amore può farci ritrovare la rotta verso il nostro cuore.


Opinione di foschia75

Difficile raccogliere tutte le sensazioni e le idee che scaturiscono durante questa lettura

L'amore raccontato in tutte le sfaccettature possibili.


Devo confessare che dopo aver letto la trama e il prologo, ero un po' spaventata, perchè ho intuito che in questo romanzo ci fosse l'ingombrante ombra dell'inadeguatezza materna, pensiero ricorrente nel mio quotidiano. Poi, via via che il romanzo prendeva la sua direzione, mi sono rasserenata, perchè ho capito che Le ali della vita è come le scatole cinesi, dalla più grande alla più piccola contengono un messaggio via via sempre più intenso, fino ad arrivare alla scatolina più piccola, quella che contiene l'Amore "inarginabile" di una madre per i suoi figli.
In questo intenso nuovo romanzo di Vanessa Diffenbaugh, traspare tutto il bagaglio emotivo di una madre, anzi di madri di generazioni diverse, tracciando una rotta istintiva che riporta sempre a casa, perché dove c'è l'amore di una famiglia, quella è casa.
Una storia talmente intensa e colma di sentimenti e stati d'animo, da avvolgere completamente il lettore, creando quell'inquietudine e quell'empatia, che una madre conosce bene.
Leggendo la storia di Letty e della sua famiglia, ho visualizzato il piccolo uccellino che si prepara a lasciare il nido per il suo primo volo; è l'istinto che lo guida, e i genitori lo assistono in questa prima grandiosa esperienza. La stessa cosa avviene per una madre e un figlio, l'istinto materno guida la donna nel difficile rapporto con i figli, quello stesso istinto che tende a proteggerli e prepararli (anche se non è mai abbastanza) alla vita. Tutto questo è insito anche in Letty, ma per via della sua giovane età e delle scelte del passato, è ancora ignara di saper fare la madre.
 Nonna Maria Elena, che ha cresciuto i due nipoti come fossero figli suoi, porta avanti la famiglia in modo impeccabile, fino a quando non sparisce insieme a nonno Enrique. A Letty crolla il mondo sotto i piedi, e dopo un primo momento di disperazione,  rimbocca le maniche per necessità, e proprio quando le cose sembrano andare per il meglio, si trova a dover affrontare una nuova prova che la riporta a sedici anni prima. Dagli errori del passato, e dal coraggio nel presente, assisteremo alla trasformazione di una donna che troverà la forza e la strada per ricomporre la sua famiglia e finalmente poter trovare anche la felicità negata fin da ragazza.
Un romanzo davvero colmo di sentimenti intensi e commoventi, che denotano una grandissima forza di volontà di tutti i personaggi, perchè ognuno ha una storia personale da raccontare, compresi Alex e Luna, i figli di Letty. Un intreccio di emozioni magistrali, che fanno riflettere sul valore della famiglia e sul difficile rapporto tra genitori e figli.
Essere genitore è come spiegare le ali nel vuoto e sperare sempre di prendere la rotta giusta, seguendo l'istinto, magari sbagliando ma cercando sempre di correggere con la volontà e il buon esempio.
Tanti personaggi per cui vale la pena davvero spendere due righe. Alex e Luna i figli di Letty, dimostrano coraggio e grande istinto di sopravvivenza, Rick e Wes due figure che sapranno prendere il loro spazio nella già impegnativa vita di Letty, dimostrando tutta la comprensione possibile, Yesenia amica e ragazza di Alex con la sua altrettanto triste storia alle spalle e Maria Elena e Enrique, che con il loro amore e i loro insegnamenti, lasceranno un'impronta indelebile nella vita di tutti.
In questo toccante romanzo, tutti hanno un conto in sospeso con il passato, ognuno sente forte il desiderio di ricominciare a volare. Una lettura che porta inevitabilmente a riflettere sul difficile mestiere di genitori.



L'autrice






Vanessa Diffenbaugh si è laureata a Stanford in Scrittura Creativa e in Educazione Artistica. Ha lavorato a lungo e lavora tutt'oggì in associazioni no-profit aiutando e accogliendo giovani 'a rischio', senzatetto e bambini in affido. Lei e il marito sono genitori biologici di due bambini di 2 e 3 anni, Gracida e Miles — mentre loro dormivano lei ha scritto il libro — ma hanno anche in affido il giovane Trevon Lyle. Vanessa inoltre gestisce una rubrica mensile sull'educazione dei figli nel giornale locale di Sacramento.
Il linguaggio segreto dei fiori (Garzanti 2011) è il suo primo romanzo. È un fenomeno editoriale quasi senza precedenti. Conteso da tutti gli editori del mondo, è stato venduto in trenta paesi, dopo aste agguerrite e cifre record. In uscita contemporanea in tutto il globo, racconta, attraverso uno dei personaggi
più straordinari mai creati, una storia di forza e di coraggio, di redenzione e di sofferenza, di amore e di incredibile sete di vita.
Le ali della vita è il suo secondo romanzo.

VUOI VEDERE CHE E' PROPRIO AMORE? Viviana Giorgi Recensione



Se non siete  immuni dal fascino di Pretty Woman , se riguardereste  Un amore di testimone  dozzine di volte, se siete calamitate dalle commedie basate sull' attrazione a pelle,    nelle quali  il destino e l’ improbabile cupido di turno sono artefici di disavventure ed equivoci che nulla possono contro l' ineluttabile  rincorrersi e innamorarsi per non  lasciarsi più  , non potete assolutamente lasciarvi scappare   la recentissima opera  di colei che annovero fra le regine incontrastate della scrittura in rosa italiana.  Un' autrice davvero eclettica:  qualsiasi periodo storico affronti, Viviana Giorgi riesce a renderlo vivido e partecipato, tutto da sognare grazie a storie intense, articolate e accattivanti,   da scoprire   pagina dopo pagina con trepidazione ma  senza drammi da ansiolitico;  deliziando noi lettori  con inconfondibili  cambi di registro, arguzia e vere e proprie chicche per quanto riguarda contestualizzazione della storia  e scelte lessicali.
Elementi che forse mai come in questa occasione provocano tante risate e divertimento, ma che soprattutto esprimono quelle tenerezza e sensualità che sembrano scaturire naturalmente dai personaggi plasmati dalla Giorgi.

Emma Books
VUOI VEDERE CHE E' PROPRIO AMORE?
VIVIANA GIORGI

 Collana: Emma Books Love
Taglia: L
Genere: commedia romantica contemporanea
Pagine: 397
Prezzo ( solo ebook) : € 4,99 

 La Trama

È possibile che la vita viri dal grigio al rosso, passando per il rosa, nell’attimo di un respiro? A sentire Piera Aldobrandi, insegnante di inglese single, salutista e aspirante fotografa, la risposta è sì. Perché, quando incontra il cinico Jean, uno che segue le regole della statistica anche con le donne, l’amore esplode dentro di lei con il calore di una ballata irlandese, finendo per colpire, oltre la sua vita, anche il suo guardaroba che da grigio diventa rosso fuoco. Tutto inizia nel borgo milanese di Bang Bang. Tutta colpa di un gatto rosso, ma poi la storia si sposta in un’Irlanda che più romantica di così non si può, punteggiata da un coro di personaggi divertenti e improbabili e dalle canzoni eterne dei Beatles. Il gatto rosso? C’è anche lui, e se la ride sotto i baffi

Opinione di Charlotte 

Immaginò un piccolo corteo di neuro-trasmettitori liberarsi dalla sua pelle e ondeggiare sino a lui, blandirlo e corteggiarlo sino a infilarsi su per le sue narici e colpirgli l’ipotalamo senza pietà.     Un po’ come il profumo delle salsicce con Pluto

Ormai il  motto di Viviana Giorgi è diventato anche il mio e di tutte le sue estimatrici: se si deve sognare, meglio farlo alla grande.
Viviana riesce sempre nell’ intento di trasportarmi nella vita dei suoi personaggi, di farmi divorare centinaia di pagine in poche ore- salvo tornare a ripetizione sui passaggi che più mi  coinvolgono -,   di farmi  perdere preziose ore di sonno pur di non interrompere la vicenda da lei concepita. Forte di quel brio,  quell’ eleganza, quella passione che le sono familiari e che sono invariabilmente permeati di  rosa: un colore carico  ma mai stucchevole, in grado di infondere peculiare dolcezza  alle vicende senza  soffocare - al contrario,  esaltandole - le altre componenti.
In questo romanzo si incontrano due personaggi fortemente caratterizzati nella loro personalità, un uomo e una donna che pur sembrando “grigi” hanno un mondo di colori da esprimere, e che trovano l' uno nell’ altro l’ esaltazione delle proprie qualità.  Indagati dietro l‘ apparenza iniziale fredda e ordinaria, più li conosciamo più   mostrano al lettore  una sostanza fatta di autenticità, di determinazione;  tra di loro scatta  un' alchimia pazzesca  che inizialmente ha le caratteristiche di un fulmine a ciel sereno, per poi essere analizzata, sviscerata e compiuta in una sfida tra razionalità e istinto che vede irrimediabilmente e prevedibilmente vincitore il secondo . E così  le 50 sfumature di grigio degli abiti di Piera e dell' appartamento minimal di Jean,  diventano progressivamente  50 sfumature.. di emozioni, di sogni, di esperienze condivise, in tutti i sensi.
Da Milano a Portofino  all’ Irlanda, ecco svilupparsi una vicenda semplicemente deliziosa, caratterizzata da situazioni imprevedibili improntate su buongusto e umorismo con sobrietà: ma in particolare    su  quell’ originale  follia,  imperfezione ed emancipazione che caratterizza le affascinanti donne- Giorgi che surclassano le fotomodelle, e da quell’ effetto Dorian Gray – traducibile in " desiderio di vendersi l’ anima"   – che provoca l’ uomo- Giorgi sexy, magnetico, sessualmente emancipato ma emotivamente sprovveduto e invariabilmente pronto per essere cotto a fuoco lento; cesellato alla perfezione per solleticare l’ immaginario della lettrice e aiutarla a immedesimarsi e… a innamorarsi un po’.
Per non parlare del contorno vivace che spazia dalla nipote ruffiana al consulente d’ immagine a dir poco eccentrico, dalle vedove texane alle pseudo-fidanzate che parlano come l’ ispettore Clouseau . Passando per paciughi, suites pittoresche, cieli stellati e piogge torrenziali, vernissages e sport gaelici…  Senza dimenticare vecchie conoscenze provenienti dai romanzi precedenti dell’ autrice.
Fra una gag e un momento di straordinaria intimità, lezioni di fotografia e divagazioni sul   rock britannico, con incursioni finanche nella tradizione popolare irlandese, la vicenda di Vuoi vedere che è proprio amore? scorre per immagini come un film del quale  tra le righe sembra quasi udibile perfino la colonna sonora. 
Cos’ altro dire su questo libro senza guastare la sorpresa del potenziale lettore? Siamo davanti a un romanzo contemporaneo Giorgi-puro. Di quelli in cui il sentimento viene ingenuamente  e maldestramente  ostacolato da entrambi i protagonisti  per ragioni diverse, con scarsissimo successo e sommo divertimento; di quelli in cui il brutto anatroccolo si rivela un cigno;  di quelli in cui il gatto gioca con il topo e finisce per cadere nel proprio tranello, impacciato e sopraffatto dalle doti della sua preda; di quelli costruiti sulla scoperta di emozioni naturali e inedite   in un percorso di avvicinamento e innamoramento unico e speciale nella sua normalità. 
Insomma,  un rosa di quelli gustosissimi, di impatto , intenso e raffinato, comico e bollente, in grado di  commuovere, fare ridere, e soprattutto  far sognare: tanto e bene . Questa è la  favola  d' amore di Piera e Jean,  una situazione in evoluzione   che i due si ritrovano inaspettatamente tra capo e collo: sarà in grado il lettore di accettare di essere convolto per aiutarli a gestirla? Io non ho dubbi in proposito! 

Quasi dimenticavo…a proposito di felini,  non crediate di sbarazzarvi neanche stavolta del gattaccio rosso!! In fondo,  il deux et machina delle relazioni costruite da  Viviana Giorgi  sembra essere  un po’ anche lui....   


L' Autrice 


Ex giornalista, milanese, amante dei bassotti e dei gatti rossi, Viviana Giorgi scrive per lo più commedie romantiche contemporanee, più speziate che sfumate, con eroine decise ma un po’ imbranate e non certo sofisticate, ed eroi gloriosamente da sballo. Tra una romantic comedy e l’altra, ogni tanto si lascia tentare anche dal lato più sorridente e vivace del romance storico, suo primo indimenticato amore. Il lieto fine per Viviana Giorgi? Obbligatorio e altamente glicemico, sia che la sua eroina vesta in jeans o in stile impero. Perché, come ripete spesso: se si deve sognare, meglio farlo alla grande, no
Il suo  blog: http://www.vivianagiorgi.it/

Di Viviana Giorgi Sognando tra le Righe ha recensito anche
 Tutta colpa del vento e di un cowboy dagli occhi verdi ( Recensione QUI )
Un amore di fine secolo ( Recensione QUI )

 

sabato 2 maggio 2015

LA LUCE DOPO IL TRAMONTO Carla Buckley Recensione

Una normale famiglia, una diagnosi che non lascia scampo. Un figlio condannato a morte ancor prima di muovere i primi passi. E poi, come se non bastasse, arriva una tragedia, che fa sprofondare tutti nella palude dei segreti, dei rimorsi, del dolore. Ogni paura trova il suo spazio nel cielo del dubbio, oscurando qualsiasi cosa, facendo calare un velo nero anche sul sole e la famiglia Lattimore, già costretta a vivere nel buio, continuerà a perseverare nell'oscurità, aggrappandosi ad ogni più piccola certezza per poter di nuovo emergere e tornare in superficie. In un romanzo dove giusto e sbagliato si confondono, dove paura e coraggio si intrecciano e dove il dolore trasforma l’animo umano in qualcosa di indefinito e sconosciuto, scaveremo a fondo nei segreti di una famiglia che ha perso tutto ancor prima di poterlo vivere, osservando con attenzione dove le persone sono pronte a spingersi per proteggere chi amano. Scoprendo infine che sono disposte anche ad attraversare l’inferno.

Ancora una volta Editrice Nord riesce ad entrare nelle nostre vite di lettori, regalandoci una storia profonda, intensa, un dramma familiare che solleva dubbi, domande, scavando un solco indefinito nell'oscurità.


EDITRICE NORD

LA LUCE DOPO IL TRAMONTO
Carla Buckley

Traduzione a cura di Annamaria Biavasco e Valentina Guani
Casa editrice: Nord
Collana: narrativa Nord
Genere: Thriller psicologico
Pagine: 436
Prezzo: 16.60€
Ebook: 9.99€




Trama


Tyler è un ragazzo speciale. E non perché è affetto da una rarissima malattia genetica che lo costringe a vivere al buio, quasi sempre nella sua stanza, senza altri contatti con l’esterno che non siano i familiari e Internet. No, Tyler è un ragazzo speciale perché, nonostante tutto ciò, è sicuro che prima o poi troverà il suo posto nel mondo. È lì fuori, da qualche parte, che lo aspetta. Lui deve solo cogliere l’occasione giusta per dimostrare agli altri, in particolare a sua madre, che nella vita se la può cavare anche da solo. Ed è per questo che, quando in un freddo pomeriggio di pioggia, la figlia dei suoi vicini scompare nel nulla, Tyler si mette in testa di risolvere il mistero e, all’insaputa di tutti, la notte inizia a uscire di casa per andare a caccia d’indizi, scoprendo così i piccoli, grandi segreti degli abitanti del quartiere. Ma, a poco a poco, si renderà conto che è proprio la sua famiglia a nascondere i segreti più pericolosi.

Dodici anni fa, la vita di Eve Lattimore è cambiata per sempre. Seduta in un asettico studio medico, con in grembo il figlio di due anni e stringendo la mano del marito per farsi forza, ha ascoltato la diagnosi: per Tyler, anche la minima esposizione alla luce del sole potrebbe essere fatale. Da allora, ogni mattina prima che sia l’alba, Eve si assicura che il figlio finisca la colazione in tempo e ritorni in camera sua, dove le finestre sono schermate con pesanti tende nere. Poi chiude la porta a chiave, per riaprirla solo dopo il tramonto. Proteggere Tyler dalla luce è la missione di Eve. Una missione che lei non abbandonerà nemmeno quando, in un freddo pomeriggio di pioggia, commetterà una leggerezza imperdonabile e dovrà scegliere tra suo figlio e la verità.

Eletto dalla critica americana come uno dei migliori romanzi dell’anno, La luce dopo il tramonto ci coinvolge in una storia profondamente autentica, animata da due personaggi a loro modo straordinari − Tyler, un outsider che vede il mondo da una prospettiva spiazzante e senza ipocrisie, e Eve, una madre che ha rinunciato a tutto per dedicarsi al figlio −, e che solleva degli interrogativi che prima o poi tutti noi ci troviamo ad affrontare. Fino a che punto è giusto spingersi per proteggere le persone che amiamo? Fino a che punto è giusto che le nostre paure condizionino la vita dei nostri figli?



Opinione di Sybil



Tyler è un ragazzo come tanti. Ha quattordici anni, ama fare fotografie, passeggiare con la sua famiglia, giocare in giardino sul tappeto elastico. Si circonda di tecnologia, gioca con i videogame, scrive in un blog tutto suo. Peccato che Tyler non potrà mai prendere la patente, non andrà mai al ballo delle scuola, non farà mai una partita di basket sotto il sole cocente di giugno, ne mai andrà al mare a fare il bagno. Non vedrà mai che colore hanno i fili d’erba quando vengono baciati dalla luce dell’alba, ne mai saprà cosa si prova ad uscire in pieno giorno con la sua bicicletta. Tyler purtroppo è malato. È portatore di una rara malattia della pelle che lo rende completamente vulnerabile ai raggi uv, costringendolo a vivere chiuso in casa e a poter uscire solo di notte, quando il sole è ormai tramontato e tenendosi anche in quel caso completamente alla larga da qualsiasi tipo di illuminazione che non sia ad incandescenza, in quanto anche una minima esposizione potrebbe causargli la morte. La sua è una diagnosi straziante, una condanna a morte, una prigione contornata da alte mura invalicabili. Tyler ha una mamma, Eve, una sorella ed un padre, tutti messi a dura prova dalla malattia e ognuno di loro in costante lotta con il tempo per coniugare una vita normale con quella che invece sembra essere un’esistenza ingiusta e crudele. Eve dedica la sua vita al figlio, vive in simbiosi con lui, contando i minuti che mancano al tramonto, i secondi che li separano. Ha un calendario in cui è segnato ogni giorno l’orario in cui sole sorge e tramonta. Il sole, il nemico più temuto, il probabile aguzzino di Tyler, la causa del buio che regna nella loro vita, che li costringe a tenere chiuse imposte e tende di giorno e a poter iniziare ad esistere solo di notte. Poi, in una sera come tante altre, accade una tragedia e la loro esistenza, già in precario equilibrio, sprofonda nell'oscurità più completa e anche il buio che prima era loro amico, finisce per diventare un nuovo nemico, avvolgendo la famiglia completa nella morsa dell’insicurezza, del dubbio, del dolore senza fine. È così che lentamente tutti i personaggi si svelano a noi, permettendoci di entrare in punta di piedi nel loro mondo e di osservare da vicino i luoghi più nascosti delle loro anime. Da una parte c’è Eve, madre distrutta dalla malattia del figlio, che fa della sconfitta la sua forza. Lotta, si aggrappa con gli artigli ad ogni più piccola speranza, ripetendosi che la vita di Tyler non è davvero appesa ad un filo. Si illude che il suo futuro sia uguale a quello di tutti gli altri ragazzi, non si arrende nemmeno di fronte alle innumerevoli lesioni che la malattia causa. Non si accorge che per far ciò sta in realtà perdendo tutto il resto: sua figlia, suo marito, se stessa. Ma non è questo che una madre fa in natura? Non è forse disposta a morire per un figlio? Poi c’è Melissa, la figlia adolescente, divisa tra la vita che ha e quella che in realtà avrebbe voluto, bisognosa di attenzioni, alle prese con i primi problemi insormontabili della sua età che in confronto al dramma della sua famiglia sembrano niente. C’è David, che a causa della sua fragilità, si nasconde di fronte all'ingombrante verità della loro situazione, fugge, si mimetizza con l’ambiente circostante fino a perdersi nel labirinto di un matrimonio congelato. Rivuole la sua vita, la donna della quale si è innamorato, il suo sorriso, la sua forza, ma non sa più dove cercarla. C’è Tyler, che guarda il mondo da una prospettiva diversa, che vuole crescere ma si sente bloccato in una sorta di terza dimensione invalicabile, prigioniero di una condanna ingiusta, parte difettosa di una macchina che altrimenti avrebbe funzionato alla perfezione. E infine c’è un segreto, grande, immenso, imperdonabile, che avvolge l’esistenza di tutti questi personaggi portandoli alla deriva, ognuno con le proprie colpe e con i propri pentimenti, sollevando domande alle quali trovare risposta è estremamente complicato.

La luce dopo il tramonto è un romanzo intenso, dalle tinte oscure e profonde. Nulla è dato per scontato tanto che il lettore si ritrova al centro della scena, avviluppato dagli stessi avvenimenti che prendono corpo intorno a lui, piano piano, lentamente,con passi graduali e felpati. L’autore lo guida tra i mille ostacoli, tra i milioni di quesiti che immancabilmente vengono posti, creando dei personaggi così autentici da graffiare il cuore. Non si limita solo a narrare i dettagli di un terribile avvenimento che non trova soluzione, ma da’ voce a tutte quelle famiglie che si trovano a combattere una lotta ad armi impari con la malattia. Famiglie che si spezzano nonostante la corazza costruita intorno per difendersi dalla morte sia indistruttibile. Famiglie che si allontanano, si indeboliscono, si perdono. Da' voce a tutti quei genitori che sanno di dover dire addio ai propri figli, di doverli vedere soffrire prima di andarsene. Ma parla anche del loro coraggio e di tutte le sfide che l’esistenza pone loro davanti. Arriva un momento però che quello che sono disposti a fare per proteggerli sconfina in un territorio sconosciuto, ambiguo, ingiusto, e il bene e il male si confondono, creando interferenze incontrollabili e devastanti.

Tra mistero, suspense, segreti, paura, affetto, amore e dolore, La luce dopo il tramonto vi inghiottirà e vi trasporterà in un mondo in cui niente è davvero come sembra.




L'autrice




CARLA BUCKLEY è nata a Washington, dove ha lavorato presso lo Smithsonian Institution, un ente per l’istruzione e la ricerca che gestisce venti musei in tutti gli Stati Uniti ed è considerato il più grande complesso museale del mondo. La passione per la letteratura, però, l’ha convinta a lasciare il lavoro per dedicarsi a tempo pieno alla narrativa. La luce dopo il tramonto è il suo primo romanzo tradotto in Italia.


venerdì 1 maggio 2015

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #48

Buon Primo Maggio Lettori!!!
Speriamo sia un lungo weekend all'insegna del relax e della lettura, che anche i malinconici pensieri ci abbandonino per qualche ora, magari scacciati da una piacevole storia, il genere che preferite, capace di farvi viaggiare ed evadere dai tanti pensieri.


RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE






Titolo: Una notte do ordinaria follia
Autore: Alessio Filisdeo
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Genere: Pulp, noir.
Pagine: 85
Prezzo: 2.99
Trama:  Manhattan: risvegliatasi nel bel mezzo di Central Park, una caparbia killer a contratto scopre di aver mancato clamorosamente il suo ultimo bersaglio. Non solo ha fallito, ma a stento ricorda quello che le è successo negli ultimi giorni. E le cattive notizie non sono ancora finite: uno sfacciato diciassettenne le confessa candidamente di averla uccisa pochi istanti prima. Il resto è... complicato.
Tra night club, società segrete, improbabili complotti e sparatorie a cielo aperto, benvenuti alla notte delle notti! In compagnia dell'irriverente vampiro Nik, della mafia russa e di galloni di sangue caldo!
“Una Notte di Ordinaria Follia” di Alessio Filisdeo, autore di “Le Memorie Oscure”, ci presenta un XXI secolo in salsa gotica, tra pulp e umorismo nero, mischiando insieme generi differenti e mantenendo un ritmo di narrazione serrato: sembra un cocktail, ma si “beve” come uno shot.



Titolo: Segreti
Autore: Erika Baima Griga
Editore: Lettere Animate
Genere: Narrativa
Pagine: 140
Prezzo: 1.49
Trama: La storia racconta le vicende di Alessia, Ally per tutti, con un oscuro passato alle spalle. La ragazza, infelice, incontra il bello e affascinante Luca Vazza, imprenditore della zona. Tra i due è subito amore e passione e le resistenze della ragazza non fanno altro che eccitare e attrarre di più l’uomo. Alla fine tra i due scocca la scintilla. Ma il passato torna a tormentarli. Sia quello di Ally, che a causa della relazione con il fidanzato della sorella è stata buttata fuori di casa da anni dalla famiglia; sia quello ben più pericoloso di Luca, coinvolto anni prima in un gioco erotico con una bellissima donna, Vichy, e mai più riuscito a liberarsi di lei.
Complice l’amore per Ally, tuttavia, Luca decide di rompere definitivamente con Vichy. Scopre però che non è affatto facile come credeva. La donna, infatti, ossessionata da lui, architetta un piano via via più complesso per tenere l’uomo legato a lei, come del resto già fatto in passato, quando allontanò Simona, un’altra fidanzata di Luca.
Nel corso della storia si verrà così a scoprire un passato intricato in cui nulla è come sembra.



Titolo: Red Passion Saga Antology
Autore: A.A.V.V. a cura di A. Grieco e I. Grazzini
Editore: SELF
Genere: Raccolta racconti
Pagine: 231
Prezzo: 1.20
Trama:  Questa antologia vuole essere un tuffo nel mondo degli arcangeli guerrieri (Michael, Azrael, Gabriel, Raphael, Uriel), che molti di voi hanno già conosciuto grazie alla trilogia di romanzi dedicata alle cronache dei nostri esseri alati: Red Passion, Dark Passion e Black Passion. Comprende una serie di racconti che mostrano i retroscena dei personaggi della saga, principali e secondari, ma non solo. Oltre a Cassandra, Azrael e i suoi fratelli, vengono introdotti per la prima volta nuove figure (come l’arcangelo degli elementi, Samael, la strega Morgan Bowen e la lycan Sophie Cohen MacTire, quest’ultima compagna del vampiro highlander Marcus Edward MacBride) e storie mai narrate, tutte ambientate nel vasto e variegato universo di Red Passion Saga. 
Chi è davvero il demone Amael? Quale triste segreto nasconde l’arcangelo Samael? Chi sono gli alleati vampiri e lycan degli arcangeli? 
Potrete scoprirlo tra queste pagine, come se fossero un album di foto che rimarranno sempre con voi e vi faranno rivivere le avventure dei vostri beniamini. 
Curata da: Anna Grieco e Irene Grazzini 



Titolo: Tempo imperfetto
Autore: Laura Pellegrini
Editore: SELF
Genere: Romance
Pagine: 174
Prezzo:  0.99
Trama:  Flavia è una giovane donna di 22 anni. Vive a Roma ed è una studentessa divisa fra gli studi universitari e il lavoro serale in un Pub. Nella sua vita, così organizzata, sembrerebbe non esserci posto per l 'amore, ma l 'incontro con un uomo, proveniente da un ambiente del tutto diverso dal suo, le sconvolgerà l 'esistenza. Nasce una passione che porterà i due a vivere una storia tormentata, in una sequenza di colpi di scena fra l 'Italia e l 'Inghilterra. Con uno stile incalzante e coinvolgente, l autrice ci descrive il delicato momento di un 'età immatura, fatta di leggerezza, rivendicazioni e voglia di affermare se stessa, ma allo stesso tempo fatta anche di dubbi, di paure, di scelte laceranti. Nel racconto si muovono molti personaggi che avranno un ruolo cruciale nelle decisioni di Flavia e che creano tensioni e sorprese continue nello sviluppo della trama. Viaggi, passioni, tradimenti, litigi, terranno il lettore inchiodato alle pagine fino all 'inaspettato finale.



GRATIS FINO AL 3 MAGGIO!!!
Titolo: Il segno dei ribelli
Autore: Rossella Romano
Editore: SELF
Genere: Fantasy
Pagine: 703
Prezzo: 2.99
Trama:  In una gelida alba invernale, un ragazzo di neanche vent’anni viene condotto oltre le Grandi Mura della città fortificata in cui è sempre vissuto. I soldati lo abbandonano, senza armi né viveri, oltre il fiume che segna i confini del territorio del feudo. Su di lui pende una condanna definitiva all’esilio: non potrà più avvicinarsi a quei luoghi, pena la morte. Lo accompagna un terribile sospetto: è accusato di spiritismo, di aver parlato con i morti. La speranza di tutti è che muoia in fretta, di fame e di freddo. In realtà porta con sé una conoscenza perduta dalle implicazioni immense, ma è senza speranza. Non solo non ha mezzi materiali per sopravvivere; la notte lo terrorizza, come terrorizza i suoi concittadini. Tutti lo sanno: di notte creature misteriose si aggirano per la foresta; creature magiche e raccapriccianti che costringono gli uomini a rintanarsi in casa, lasciando ai Legionari il compito di vegliare su di loro. 
Grazie ad un aiuto anonimo e inaspettato Argento riesce a sopravvivere a quei primi, terribili giorni, e alla fine dell’inverno, temprato nel corpo e nello spirito, intraprende un lungo viaggio che lo porterà a rivedere tutte le sue certezze. 
Stringerà amicizia con Tetro, Luce di Stelle e Zenit, una famiglia di mercanti nomadi che affronta ad ogni stagione un percorso difficile, attraverso gli immensi territori spopolati e selvaggi che dividono le città fortificate le une dalle altre. 
Scoprirà che non tutti gli esiliati muoiono; che esiste anzi un luogo in cui i sopravvissuti all’esilio e i Ribelli stanno tentando di organizzarsi e concepire un modo di vivere diverso, libero dalla schiavitù della paura; nonostante il nuovo terribile nemico che ha appena cominciato a manifestarsi: un’entità che raggela l’animo degli uomini e sembra impossibile da distruggere, perché non ha un corpo che possa essere ferito dalle armi. 
Soprattutto capirà che le creature della foresta non hanno niente di spaventoso e deciderà di legare il proprio destino ad una di queste, mentre si avventura in un mondo molto più vasto di quanto riesca a concepire. 



Titolo: I signori dell'arena
Autore: Anna Grieco e Angela D'Angelo
Editore: SELF
Genere: Romance storico
Pagine: 29
Prezzo:  1,27
Trama: Crisso è un gladiatore dell’antica Roma, uno schiavo al servizio del lanista Quinto Lentulo Batiato. Ansioso di spezzare il giogo che lo ha privato della libertà, quando incontra la giovane Sarah, una schiava come lui, quel desiderio si fa più ardente che mai, infiammandogli il cuore. Il coraggioso gallo sa tuttavia che deve stringere i denti e aspettare l’occasione propizia. Quando Crisso incontrerà due occhi ardenti e determinati, saprà che il momento è giunto. Nulla e nessuno, ormai, potrà fermare quel grido d’indipendenza che scuoterà le fondamenta stesse di Roma.



Titolo: 30 Days to Love
Autore: Elizabeth Grey
Editore: SELF
Genere: Romance
Pagine: 246
Prezzo: 0.99
Trama: 30 giorni è il tempo estremamente limitato che Sophie ha a disposizione per consegnare il suo secondo libro all'editore. Peccato che non abbia scritto ancora nemmeno una pagina! Lacrime dal passato, il suo romanzo d'esordio ha riscosso un successo senza precedenti, ma ora un semplice momento di leggerezza rischia di mandare tutto all'aria. Una soluzione, però, c'è: scrivere un romance. Sebbene negli ultimi anni la sua vita amorosa sia diventata estremamente squallida, Sophie non si perde d'animo e si convince che bastino i suoi trascorsi amorosi per trovare la giusta ispirazione. Quello che non sa è che la sorte ha in serbo una sorpresa che l'aiuterà nell'arduo compito che l'attende: Brian, l'uomo perfetto. Convinta di non aver nulla da temere da lui, protetta da un passato che le ha insegnato a caro prezzo le conseguenze che ogni sbaglio porta con se', Sophie comincia a frequentarlo più per gioco che per vero interesse, nell'assurda illusione di riuscire a tenere la realtà ben separata dalla fantasia, decisa a ispirarsi a lui solo per dare vita a un personaggio che possegga tutte le caratteristiche che il protagonista di un romance deve racchiudere: fascino, onestà, allegria, altruismo e ovviamente un aspetto strepitoso. Ma in questa partita, Sophie non gioca da sola e ben presto dovrà confrontarsi con i suoi fantasmi e con l'irresistibile attrazione che Brian riesce a suscitare in lei con un semplice sguardo. 
Un romanzo che coinvolge intensamente, che parla di romanticismo e di amore, di passione e complicità, ma anche di intrighi e avversità, in un perfetto connubio che vi saprà condurre per mano lungo un percorso accidentato ed emozionante.


giovedì 30 aprile 2015

HARLEQUIN MONDADORI MAGGIO Anteprima

Maggio dei Libri
Maggio del Salone di Torino
Maggio della Narrativa
Maggio Rosa

E' necessario dire di più per stuzzicare la vostra essenza romantica?
Ci pensa Harlequin Mondadori con le sue fresche e imperdibili proposte di questo mese, divise questa volta in due uscite, in modo da darvi la possibilità di leggerli tutti in pieno relax.


HARLEQUIN MONDADORI
 collana hm
Maggio


Le prime due uscite
dal 5 Maggio 
in libreria e sullo store online



CAMPARI A COLAZIONE
Sara Crowe

Collana hm
Genere: Narrativa Rosa
Pagine: ?
Prezzo: 12.90
Cartonato con sovracopertina

Trama

È il 1987 e il mondo di Sue Bowl cambia per sempre.
Come se non avesse abbastanza problemi con i suoi diciassette anni, il padre se la fa con un'orribile mangiatrice di uomini di nome Ivana.
Ma la madre l'ha sempre spinta a fare del proprio meglio con quello che si ha, e ora ciò che le è rimasto sono il suo amore per la scrittura e una zia a dir poco stravagante. Così Sue si trasferisce per un po' nella malmessa magione di famiglia di zia Coral, Green Place, insieme a un numero sempre crescente di eccentrici personaggi.
Lei non vede l'ora di compiere vent'anni, invece zia C. desidera con tutta se stessa averne ancora 30. E come ama ripetere, citando Oscar Wilde: "La tragedia della vecchiaia non è essere vecchi, ma essere giovani"
Tra un improbabile gruppo di scrittura, amori adolescenziali e svendite di borse, Sue avrà modo di scrivere , di scoprire cos'è l'amore e di bere il suo primo Campari a colazione.
E chissà, forse imparerà anche una cosetta o due che l'aiuterà a fare pace con il passato.

Per quanto riguarda questo primo titolo del mese, c'è una bellissima iniziativa Harlequin in collaborazione con i blog!


Dal 5 Maggio, giorno dell'uscita in libreria, 
Campari a colazione farà un bel tour per i blog!
Per saperne di più tenete d'occhio la pagina Fb della casa editrice:






Altro titolo atteso dalle amanti del genere!!!

PER TE  QUALUNQUE COSA
Paige Harbison

Collana: hm
Genere: Young Adult 
Pagine: 332
Prezzo: 14,90
Cartonato con sovracopertina

Trama

Natalie e Brooke sono amiche da sempre, e per sempre. Così diverse ma inseparabili. Natalie è tranquilla e studiosa, contenta di stare in casa a guardare vecchi film, mentre Brooke è l'anima di ogni festa, la ragazza più popolare della scuola, quella che ognuna vorrebbe essere.
Poi all'improvviso tutto cambia: in una folle notte che Natalie non riesce a ricordare e che Aidan, il ragazzo di Brooke, non riesce a dimenticare.
L'amicizia tra le due ragazze si trova a una svolta, mettendo in discussione quello che pensavano di sapere l'una dell'altra e facendo loro scoprire che cosa davvero significhi la vera amicizia.


N.B.: Anche per questo titolo, tenete d'occhio la pagina Fb di Harlequin Mondadori, perchè dal 6 Maggio partiranno simpatiche iniziative che coinvolgeranno le lettrici!!!





USCITE DEL 19 MAGGIO
IN LIBRERIA E SUGLI STORE ONLINE


E ora... 
al mio tre,
 tutte le O'NEIL BROTHERS ADDICTED...
scatenino l'infernoooooooo
Torna Sarah Morgan con 
il fratello gemello SEAN!!!


ALL'IMPROVVISO LA SCORSA ESTATE
Sarah Morgan

Collana: hm
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: ?
Prezzo: 14.90
Cartonato con sovracopertina


Trama

È davvero una pessima giornata per l'impetuosa chef francese Élise Philippe. Non solo sono andati a monte i grandi progetti per l'inaugurazione del suo amato café, ma come se non bastasse Sean O'Neil è tornato in città, e più appetitoso che mai. Il ricordo della notte di fuoco che hanno condiviso l'estate precedente rappresenta per lei una vera tentazione, ma sa fin troppo bene che poi, alla fine, Sean se ne andrà di nuovo. Per lui, infatti, tornare a casa nel Vermont allo Snow Crystal Resort, anche se temporaneamente, è un vero incubo, perché significa affrontare il senso di colpa che lo tormenta per essersi allontanato dalla famiglia anni prima ed essersi costruito una vita tutta diversa, come medico. C'è solo un aspetto positivo nel trovarsi lì: Élise Philippe è ancora nei paraggi e non smette di fargli bollire il sangue nelle vene. E il pensiero di come sono stati insieme quella volta rischia di rendere ancora più difficile andarsene.




Sempre il 19 Maggio


AFRICA, MON AMOUR
Deanna Raybourn

Collana: hm Historical
Genere: Narrativa
Prezzo: 14.90

Trama

Figlia di una donna dalla vita decisamente vivace, Delilah Drummond non è da meno ed è ben nota nei circoli parigini per i suoi scandali. L'ultimo che la coinvolge, però, è talmente grande da fare impallidire anche sua madre. Delilah viene quindi costretta a trasferirsi in Kenya, nella tenuta del suo patrigno preferito, almeno finché i pettegolezzi sul suo conto non saranno dimenticati. Decadente e baciata dal sole Fairlight, questo il nome della casa, è ciò che rimane di uno sogno africano ormai sbiadito, un mondo dove espatriati dissoluti conducono la loro vita tra gin, musica jazz, sigarette e safari. Come signora della tenuta, anche Delilah si abbandona ai piaceri di questa società decadente, diventando la regina di uno stile di vita sregolato.
Ma un giorno sullo sfondo di questa vita frivola si staglia l'integerrimo Ryder White. Così diverso dagli altri, diventerà la guida di Delilah alla scoperta della complicata bellezza di quel mondo sconosciuto che è l'Africa. Giraffe, bufali, leoni ed elefanti si aggirano sulle rive del lagoWanyama, sollevando nuvole di polvere rossa. Qui la vita è lussureggiante, ma anche fuggevole e pericolosa.
Immersa nelle meraviglie e nei rischi dell'Africa, Delilah si apre a una terra che offre esperienze forti e contrastanti: caldo, oscurità, bellezza, gioia e paura la colpiscono direttamente al cuore.
Solo quando questo luogo sacro sarà profanato col sangue, lei scoprirà per che cosa vale la pena lottare davvero e di che cosa non potrà mai più fare a meno.


Credo che questo mese, Harlequin Mondadori, nella collana hm, abbia accontentato un po' tutti i palati esigenti.