giovedì 24 luglio 2014

BLUE MONDAYS IL ROMANZO Emily Dubberley Anteprima

Avevo il sentore che alla Nord avrebbero deciso di fare questo passo... era inevitabile. Perciò per chi avesse deciso di non voler leggere un romanzo a puntate perché la pazienza non è il suo miglior pregio, vi comunico che dai primi di Agosto, Blue Mondays diventerà romanzo. Perciò se state facendo una wish list per le vacanze che si avvicinano, potreste valutare l'idea di inserirci anche la storia di Lucy e Ben, e dei loro Lunedì.
Io ho trovato molto più intrigante avere un appuntamento alla fermata della metro, ma così facendo, la Nord permette alle lettrici ansiose, di fare un'unica immersion nella psicologia di questi personaggi.


DAL 4 AGOSTO SUGLI  STORE ONLINE

BLUE MONDAYS
Il romanzo
Emily Dubberley

Traduzione di Anna Ricci
Genere: Romance erotico
Pagine: 230
Prezzo:  8.99



Trama

«Blue Mondays»: in un unico volume il romanzo che ha conquistato l'Inghilterra.

Chi ha detto che il lunedì è il giorno più deprimente della settimana?

Sembra un lunedì come tanti, per Lucy Green: sveglia all'alba dopo un weekend di lavoro e metro talmente affollata che a malapena si riesce a respirare. Sembra un lunedì come tanti, ma non lo è. Perché il destino le fa incontrare Ben Turner. Ben è affascinante, gentile, misterioso. E, soprattutto, non è costretto a rispettare i ritmi frenetici imposti dall'agenzia pubblicitaria di Londra per cui lavora Lucy; lui coglie l'attimo, si rilassa, si diverte. E propone a Lucy di scendere alla prossima stazione e di lasciarsi andare, anche solo per poche ore. Per quanto le sembri assurdo, lei non può negare l'attrazione dirompente che prova per quell'uomo, né il brivido che sente quando lui le sfiora la mano: ascolterà la voce della ragione, rassegnandosi a un altro grigio lunedì, o seguirà il cuore, assaporando le sorprese che la vita può offrire?


L'autrice



Non posso riportare qui tutto il suo curriculum, ma sapiate che ha una laurea in Psicologia e Inglese, ha trascorso il primo decennio di carriera nel settore Marketing, diventando responsabile marketing del gruppo Barfly. Dopo essere entrata nella breve lista della scuola di giornalismo del Cosmopolitan, e nell' associazione Fiction Writer  Award, Emily creato www.cliterati.co.uk : rivista erotica online per donne, dove tiene una pagina sui problemi femminili, notizie e altro ancora. Da allora, ha attirato oltre mezzo milione di visualizzazioni al mese e l'attenzione della stampa internazionale. Il successo del blog Cliterati l'ha portata a diventare una scrittrice ed editor. 
Ha fondato il  Lovers’ Guide magazine, lo Scarlet magazine e il  EK magazine ed è redattrice di The Fly magazine. Ha scritto per numerose pubblicazioni tra cui  Grazia, FHM, More, Elle, Men’s Health, The Guardian, The Star and Glamour, e ha scritto articoli per i sindacati.. Ha recentemente scritto la sceneggiatura dei Lovers’ Guide videos, ha editato the Lovers’ Guide magazine e ha contribuito a creare www.loversguide.com. Ha scritto la sceneggiatura di  Joan Rivers Position on Channel 5.
Ha scritto tantissimi libri e guide, tradotti in diverse lingue e venduti in diversi Paesi. 

Per darvi un'idea....

Books

Acrobatic Sex
Bound to Please
Brief Encounters: The Woman's Guide to Casual Sex
Fantasy Sex
Friendly Fetish
Garden of Desires: The Evolution of Women's Sexual Fantasies
Hot Sex
I'd Rather be Single than Settle
Mindblowing Mornings, Naughty Nooners and Wild Nights
More Sex Play
Sex for Busy People
Sex Play
Sexperimental
Sexy Ways to Play: A Guide to Sex Toys
The Arousal Box
The Ex Factor
The Field Guide to Fucking
The Going Down Guide
The Lovers' Guide Lovemaking Deck
The Seduction Box
Things a Woman Should Know About Seduction
True Passion: A Tale of Desire as Told to Madam B
Ultimate Burlesque
Ultimate Decadence
Whip Your Life into Shape
You Must be my Best Friend Because I Hate You
Your Guide to Sexual Fantasies

mercoledì 23 luglio 2014

L'AMORE CHE VIENE Lisa Keyplas Recensione

Immaginate di  essere nell'America post Guerra civile, intorno al 1870, dove le lotte tra nord e sud si  sono ufficialmente concluse, ma in realtà l'odio e il disprezzo tra l'una e l'altra fazione è ancora vivo. Immaginate anche di essere una dolce ed ingenua ragazza del nord, cresciuta con degli
ideali ben precisi (piuttosto rigidi e convenzionali) e promessa in sposa ad un giovane e ricco uomo della vostra città natale,uno yankee originale e molto inquadrato, dolce, ma allo stesso tempo freddo e distante.
Immaginate,infine, di trovarvi un giorno su di un sentiero ghiacciato, e di cadere accidentalmente sul  fiume.  E’ inverno e il vostro corpo sta letteralmente congelando quando, all'improvviso, due braccia possenti vi prendono e vi tirano fuori dall'acqua. Vi troverete così di fronte a due occhi talmente blu da strappare persino gli angeli dal paradiso. E non ricorderete nemmeno più il vostro nome.
 Sarà proprio in questo modo che incontrerete Heath Rayne, un caldo e passionale uomo del sud, tanto arrogante quanto enigmatico che,di sicuro, farà breccia nel vostro cuore. Un uomo che, senza mezzi termini, frantumerà ogni minima resistenza della dolce Lucinda,superando il labirinto che inevitabilmente li separa.
Ditemi allora, voi cosa fareste? Scegliereste il caldo accogliente delle braccia dell'uomo che conoscete da sempre, la certezza di un futuro già scritto nel vostro destino o vi gettereste a capofitto nell'ignoto al fianco di un uomo passionale e istintivo che incarna tutto ciò che sin da bambina vi è stato negato?

“Un giorno o laltro ti farò montare in sella e cavalcheremo insieme verso ovest... e imparerai a fare il caffè in un pentolino di stagno sul fuoco, e dormiremo su un carro sotto le stelle...»”

.


L'AMORE CHE VIENE
Lisa Kleypas


 Traduzione di Laura Liucci
Collana:Leggereditore
Genere: Romance storico
Pagine:328
Prezzo:11.90
Ebook:4.99



                                                                       Trama

Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita. Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente.
Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso sposo, Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume. Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa.
Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato nella sua vita: è impetuoso, ironico, sensuale. Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato. Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo...


Opinione di Sybil

È veramente straordinario quando un libro riesce a stupirmi così, superando di gran lunga tutte le aspettative che vi avevo riposto. Benché già mi aspettassi una splendida narrazione, non avrei immaginato di venire completamente travolta dalla storia di Heath e Lucy, un amore tanto dolce e fragile, quanto forte e burrascoso.
 Devo dire che in questo contesto sono un po' di parte, dato che ho un debole per i romance storici, ma, tra queste pagine sono riuscita a trovare un rifugio talmente sicuro da non volerne più uscire.
Siamo negli anni successivi alla Guerra civile Americana, in cui nord e sud si sono scontrati per rivendicare la propria supremazia. La città che fa da sfondo alla storia, almeno nella prima parte, è Concord, nel Massachusetts, un tranquillo paese del nord. É qui che la giovane Lucinda è nata e cresciuta ed è qui che ha deciso di trascorrere il resto dei suoi giorni insieme al suo promesso sposo Daniel, un giovane uomo, bello, ricco e portatore di grandi certezze per il futuro. Si conoscono da quando sono nati e non c'è stato un momento della loro esistenza in cui l'uno non facesse parte della vita dell'altro. Per Lucy, Daniel rappresenta un futuro radioso fatto di lussi e comodità, vita mondana e incontri culturali molto interessanti. È tutto ciò che una ragazza giovane e bella come lei possa sognare dalla vita.
Ma in agguato dietro l'angolo sta per arrivare un uragano così potente che sconvolgerà inevitabilmente la sua esistenza, distruggendo ogni sua certezza. La passione sta per prendere posto dentro di lei.
Infatti, in un giorno d'inverno, la povera Lucinda decide di attraversare a piedi un fiume ghiacciato. Purtroppo per lei, o per fortuna (dipende dal punto di vista dal quale lo si guarda!),il ghiaccio cede e lei cade accidentalmente nell'acqua freddissima. Ecco allora che entra in scena Heath, un giovane  e aitante ragazzo proveniente dal sud, trasferitosi da poco a Concord per poter ricominciare una nuova vita. Come Daniel, anche Heath ha combattuto nella guerra civile, riportando ferite esteriori ed interiori difficili da curare. Il problema più grande,però, non è tanto chi o cosa la guerra abbia ferito, ma il fatto che Daniel ha combattuto per sostenere il nord e Heath per il sud. E questo non fa che rendere più complicata la situazione di insofferenza e discriminazione tra i due uomini.
Ma torniamo a quando le forti braccia di Heath tirano fuori dall'acqua gelida il fragile corpo di Lucy.
Sin dal primo istante è come se tra loro si fosse acceso un fuoco bruciante che niente e nessuno sarebbe più riuscito a placare. Costretti, dopo l'incidente, a passare insieme alcuni giorni nella piccola casetta di Heath, i due ragazzi diventeranno vagamente consapevoli che forse non saranno più in grado di resistere alla loro passione.
Una volta tornata a casa Lucinda prova in tutti i modi a dimenticarsi di lui, ma con scarsi risultati. Infatti, in ogni momento si ritrova a pensare a quel terribile sguardo irriverente dipinto sul viso di Heath e ai suoi incredibili occhi blu. Lui rappresenta tutto ciò che può esserci di più sbagliato al mondo. Ma dentro di lei sa che niente e nessuno potrà più tenerla lontana dalle sue braccia, dal suo corpo, dal suo cuore. Terrorizzata da questo sentimento al quale non sa dare un nome, inizia ad aggrapparsi alle sue certezze, a Daniel e alla vita che ha da offrirle, rassegnandosi ad un futuro un po' insipido ed insignificante, ma altrettanto comodo e accogliente.
Un giorno però i suoi occhi incontrano di nuovo lo sguardo bruciante di Heath e, da quel momento, niente sarà più come prima. Attratta da un magnetismo inarrestabile, cadrà tra le braccia del giovane sotto gli occhi ignari di Daniel che prontamente la ripudierà, rinunciando al loro matrimonio.
Crolla così tutto il castello di carte che si era costruita intorno, lasciandola scoperta su ogni fronte, sola e vulnerabile.. Ogni sua certezza relativa al futuro con Daniel viene spazzata via, lasciando spazio a quell'indecifrabile passione che nutre nei confronti di Heath. Non capisce perché ogni volta che lo vede, il suo cuore perde un battito  e non riesce nemmeno a decifrare quella palpabile tensione elettrica che l'attraversa ogni volta che la loro pelle si sfiora.
Il personaggio di Heath ha giocato per me un ruolo fondamentale nella storia. È passione pura e selvaggia, è fuoco e ferro caldo, è impulso e tormento, è l'impeto della tempesta, ma è anche un'isola sicura su cui approdare e Lucy, piano piano, riuscirà a capirlo... Tutto il suo odio nei confronti dell'uomo che le ha rovinato la vita baciandola di fronte a Daniel, lascia spazio ad un sentimento devastante e potente. Un sentimento al quale non potrà più sottrarsi.
Inizia così una bruciante storia d'amore, fatta di passione, desiderio e gelosia, una danza incessante di emozioni tanto intense e controverse da tenervi incollati alle pagine. Per due sere di seguito sono arrivata a leggere fino alle tre del mattino, così da sacrificare il mio riposo notturno in cambio della dolce e melodiosa compagnia dei due cuori di Heath e Lucy! Quello che più ho amato in Heath è il suo essere gentiluomo in ogni circostanza, anche nella più intima e passionale. Di personaggi "focosi" ne abbiamo incontrati davvero tanti nel corso degli anni, ma lui, devo ammettere, ha una marcia in più... È dolce e accomodante,premuroso e gentile, ma pur sempre forte, irriverente. In certi momenti ho temuto di morire per autocombustione sul divano!
 Il suo modo di osservare il mondo e le cose che lo circondano, l'ardore che mette nelle cose che fa e l'attenzione che dedica alla fragile e testarda Lucinda, fanno di lui un vero romantico,travolto completamente dalla sua stessa passionalità. Verrà così alla luce pure la sua più profonda fragilità, che lo renderà ai nostri occhi un pò più reale e meno super sexy uomo irresistibile! Altrimenti sarebbe stato davvero troppo per noi povere lettrici!!!
Lasciatevi quindi andare tra le braccia di questa romantica e ardente storia di passione e di sentimenti tanto graffianti da lasciarvi senza fiato. Ritrovatevi a vivere quell'amore che vi tiene svegli la notte, chiedendovi fino a che punto è giusto giocare con l'orgoglio prima di lasciarsi andare tra le braccia di colui che si ama. Perché è proprio questo che Lucinda fa, ogni giorno, da quando ha incontrato Heath. Rinnega il suo amore solo per l'orgoglio di non ammettere che in realtà, senza di esso, lei  nemmeno esisterebbe più.

Non siamo noi a scegliere chi amare... Ci sono cose ancora,per fortuna, sulle quali non abbiamo il dominio assoluto di scelta e l'amore è una di queste. Tutto ciò che possiamo fare è sederci comodi, allacciare le cinture e partire.


“Lucy gli mise le braccia attorno al collo e sussurrò....«Non è strano come il destino ci abbia uniti?»
«Non è tutto merito del destino se siamo insieme, dolcezza. Ti ho voluta fin dallinizio. E certi uomini trovano sempre il modo di ottenere ciò che vogliono, anche senza laiuto del destino.»
Era vero. E Heath Rayne era uno di questi.”



L'autrice





LISA  KLEYPAS é una  scrittrice statunitense classe 1964, che ha scritto più di trenta romanzi d'amore. Ha vinto moltissimi premi e venduto innumerevoli copie dei suoi scritti tradotti in quattordici lingue diverse. "L'amore che viene" è uno dei suoi primi romanzi, scritto nel1988 e riproposto nel 2014 dopo innumerevoli richieste da parte di lettori e amici.Attualmente vive in Texas con il marito e i due figli.

Il suo sito ufficiale è: http://www.lisakleypas.com/

DI CARNE E DI CARTA Myria Recensione



Credete nell’ amore a prima vista? E nell’ amore a prima lettura?

“O voi ch’ entrate “  nel mondo di carta spesso e volentieri, beandovi di personaggi impeccabili, di sentimenti perfetti eterni ed immutabili, di frasi e situazioni  meravigliosamente ultraterrene; “ O voi "che vi smarrite nella selva oscura di Mr Darcy e dei suoi cloni/colleghi contemporanei o passati di turno, innamorandovi del loro finto caratteraccio che improvvisamente diventa quintessenza della virilità,  della sicurezza, della dedizione  e della coerenza…vi chiedete ogni tanto se
Un rapporto d’ amore nella realtà  assomigli a tutto ciò? 
Vorreste davvero un uomo che dice la frase appropriata, commovente al momento giusto?  O è la variabile umana, l’ imperfezione, a rendere speciale e degna di essere vissuta una relazione giorno per giorno ?

Sul dualismo idealizzazione/realtà concreta   si basa questo incandescente, imprevedibile, tenero  romance rigorosamente Made in Italy che tra una risata, un sospiro e un "ripassino" della Divina Commedia insieme a Chiara, a Leonardo e ai loro amici e parenti , regala intense emozioni e  qualche  prezioso insegnamento.  

DI CARNE E DI CARTA
MYRIA 



 Editore: Self - Publishing
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 336
Prezzo: 2,68  euro 
solo e-book  

La Trama 

Chiara vive di carta. Insegna, studia e legge di tutto. Sui libri e coi libri è cresciuta, i libri sono stati la sua famiglia e i suoi migliori amici e dai libri ha appreso l’amore: l’amore per le pagine ma anche per gli uomini che in quelle pagine vivono.
Leonardo entra nella sua vita per seguirla nel Dottorato di ricerca, ed è un uomo concentrato sulla realtà di carne: per lui il distacco dalle parole scritte è vitale e non accetta l’approccio passionale di Chiara. Ma è stato davvero un caso, a portarlo da lei, o c’è una trama anche dietro al loro incontro?
Tra un canto di Dante e una canzone degli ABBA si combatte la guerra tra la carne e la carta, una guerra che non ha vincitori né perdenti e che forse non ha nemmeno schieramenti.
"Agli uomini, ad amare, lo insegnano le donne."

 La mia opinione 

“in quel connubio di bene e di male di carne, c’erano più senso e più verità e più partecipazione di tutte le emozioni di carta che avesse mai letto”

Quanto è utile il passaparola che permette di confrontare letture ed esperienze! Ringrazio la cara amica Filomena che conoscendo i miei gusti e avendolo apprezzato  mi ha segnalato questo romanzo che annovero a pieno titolo tra i miei “indimenticabili”. In tutta onestà mi  trovo in difficoltà a recensire questo libro: mi ha talmente colpita  in molti modi, su vari livelli,  che temo di non riuscire  a trasmettere l' intensità  delle  sensazioni  e il divertimento che ho provato nel leggerlo. 
Se dopo la lettura della  trama  vi aspettate la consueta donna- zerbino innocente e l’ uomo mascalzone che si addolcisce al suo contatto, siete fuori strada. Perchè in Di carne e di carta entrambi i personaggi sono schegge impazzite:  estremamente  fragili, teneri,  indecisi, aggressivi. Se il nome di  Dante vi suggerisce dissertazioni sull’ amore platonico e vi richiama  alla memoria professori canadesi ipersensibili, vi comunico  che nulla è più lontano di Reynard dalla connotazione di questo libro: in cui il richiamo alla letteratura – ma anche  al cinema e alla musica degli ABBA - non è didascalico , ma seppur funzionale alla comprensione degli stati d' animo viene interpretato  con un misto di ammirazione e   di irriverenza assolutamente originale, sottolineando la concretezza e l’ attualità  più che l’ immaterialità e la trascendenza dell’ opera del  Sommo Poeta.
La storia è ambientata nella Ferrara universitaria: Chiara è un’ insegnante delle  superiori, nonché studentessa in fase di dottorato in materie umanistiche con tesi su Dante. Un bel giorno la sua relatrice viene sostituita da Leonardo, un assistente antipaticissimo   : i due sono  entrambi sulla trentina, entrambi pungenti fin dai primi scambi di battute, entrambi orgogliosi e  alla ricerca dell’ ultima parola.
Leonardo è bello, fascinoso e insopportabile quel che basta per  instillare in Chiara il seme dell’ attrazione; Chiara è sagace e graziosa a sufficienza per provocarlo al meglio. Ma  Leonardo non è un Mr Darcy, un uomo di carta: non cambia atteggiamento repentinamente, non adduce motivazioni logiche e comprensibili alla sua maleducazione, non fa ammenda alle sue scortesie. Si tratta di uomo  complesso di carne, e relazionarsi a lui e alle sue insicurezze non è semplice: bisogna esporsi e mettersi in gioco. Chiara dal canto suo non si lascia scivolare addosso insulti e villanie in nome dell’ amore: è una donna caparbia e l’ amor proprio la porta a reagire in difesa ma anche in attacco. Leonardo  ha degli atteggiamenti che non quadrano nei confronti di Chiara, dei sentimenti contraddittori: sembra rifiutare l’ attrazione che prova, pretende concretezza e sembra non sapere nulla di suggestioni. Chiara  invece è molto passionale "sulla carta", ed è attirata dagli ideali più che dagli uomini reali, siano essi papabili fidanzati o poeti  . Due  approcci alla vita e allo studio antitetici ed estremi :  eppure qualche  sprazzo emozionale - di carta -  sembra averlo anche Leonardo , mentre  la carne di Chiara  vicina all' assistente prende fuoco. Il continuo mostrare caratteri e atteggiamenti contrapposti – romantica e sognatrice lei, asettico e pragmatico lui – che spesso finiscono per mescolarsi e non appartenere più radicalmente all’ uno o all’ altro, l’ alternarsi di  pensieri di carne e di carta, di colpi di testa, di   ragionamenti in apparenza contorti eppur lucidissimi, di reazioni che i personaggi non sono in grado di gestire, crea un intreccio formidabile, lineare  e per nulla scontato. 
Nel gioco di ruolo che si trovano ad affrontare i due protagonisti  spesso non si capisce chi sia vittima o carnefice, forte o debole,  o - come esemplifica al meglio Myria citando la celebre favola di Esopo -  chi sia "rana"e chi sia "scorpione" : si è consapevoli  solamente che entrambi rischiano di finire bruciati da un legame particolare costruito su fragilissimi equilibri,  scaturiti da un innamoramento che entrambi sembrano avversare per motivi opposti. 
E’ un percorso senza certezze, talora sfiancante e demotivante, talora esaltante e salvifico,  e  la sua riuscita dipende dalla potenza di un “ forse “ che racchiude in sé molti quesiti che non hanno soluzione se non nel tentativo, nella buona volontà, nella scelta quotidiana, nella sconfitta delle paure.
Il rapporto di Chiara e Leonardo  viene ribaltato specularmente   nella storia secondaria, che vede protagonisti  Alessandra, la migliore amica di Chiara con un’ indole “ di carne” , e il suo spasimante Angelo che invece ha atteggiamenti “ di carta”e che pur essendo palesemente  innamorato mostra il suo interesse in modo apparentemente irrazionale   : gli aggiornamenti sulla situazione  del loro legame fanno capire che può esistere un punto di incontro fra due sensibilità diverse, e che questo va ricercato e modificato quotidianamente nel tentativo di un efficace equilibrio . Che può essere possibile  anche fra Leonardo  e Chiara.
Non lasciatevi ingannare dall’ intensità dei sentimenti e dalla drammaticità delle  interazioni che ho esposto: Di carne e di carta è appassionante, commovente, ma il più delle volte la lacrima scende dal ridere: è vero che sotto la superficie frivola si cela un’ analisi dei rapporti interpersonali profonda, ma - a titolo esemplificativo -  assimilare Leonardo ad uno “ stercorario cumano” stempera la tensione e aggiunge  spontaneità e umorismo al tema romantico senza  che questo diventi stucchevole o “greve”. Per me questo libro,  nato come fanfiction e fortunatamente raccolto dall' autrice in un unico volume  è una lettura imperdibile, leggera e spigliata ma al contempo anticonvenzionale e  sofisticata. Consigliatissimo!

L' Autrice 

Mirya vive (spera a lungo) a Ferrara; passa le sue giornatetormentando a scuola gli studenti e a casa il marito e il figlio.
Ha svolto davvero la tesi di Dottorato sull’uccel di Dio,  ridendo ogni volta che lo scriveva e diceva.
Non ha mai incontrato un Leonardo Villani, ma tiene comunque sempre pronto in cucina un set di coltelli Miracle Blade con cui eventualmente accoglierlo, perché i salami li preferisce affettati sottili
Il suo blog:
La sua pagina Facebook:

martedì 22 luglio 2014

TUTTA COLPA DEL MARE ( E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO ) Chiara Parenti YOUFEEL Recensione


Come vi sentite oggi? A quale "mood" vorreste attingere ? Se  amate abbuffarvi di romanticismo senza disdegnare le atmosfere  goliardiche, i comportamenti " sopra le righe", il pensiero "politicamente scorretto", molto probabilmente  il Youfeel " ironico"  è quel che fa  per voi... siete pronte a trascorrere Una notte da leonesse in compagnia di Maia e delle sue amiche? Chiara Parenti ha  in serbo per loro e per noi delle sorprese dalle conseguenze inaspettate....


TUTTA COLPA DEL MARE 
(E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO )
CHIARA PARENTI 


Editore: Rizzoli 
Collana digitale: Youfeel
Mood: IRONICO
Pagine: 134
Prezzo: 2.49

La Trama 

Lettura consigliata agli astemi – perché cambino idea!
La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!


La mia opinione

Quattro amiche ultratrentenni milanesi  decidono di darsi alla pazza gioia  in Versilia. Peccato che la destinazione  per l' apparentemente compassata e realizzata  voce narrante rappresenti un tasto dolente  : perché sulla spiagge toscane è nato, è esploso e si è consumato il suo primo vero amore nei confronti di Marco, il chitarrista e paroliere di un gruppo rock  che nonostante siano  trascorsi quindici anni non è mai stato dimenticato del tutto.
Complici il tasso alcolemico elevato e un destino  burlone,   dopo una giornata al sole presso la villa della famiglia del suo fidanzato  impregnata della presenza della temibile Madre  ( la "quasi suocera" bersaglio di esilaranti facezie),  e una notte in discoteca iniziata in modo imbarazzante  della quale nessuna delle ragazze si ricorda nulla, Maia si risveglia con un gran mal di testa, il suo primo amore dagli occhi color cioccolato a fianco e la vita materialmente e spiritualmente stravolta:  senza avere la minima idea di cosa sia successo. 
Questo romanzo breve non vuole far ridere ad ogni costo: graffiante e ironico, scoppiettante e dolce, riesce ad essere naturalmente simpatico senza risultare  appesantito dalla ricerca ossessiva della  risata . L' umorismo è giocato sulle manie  e particolarità delle amiche, prese in giro con affetto, sull'affiatamento del gruppo festaiolo:  e soprattutto sulle esternazioni  di Maia man mano che vengono a galla  le azioni compiute nella "notte incriminata"  nonché le loro ripercussioni  sulle  persone che spesso  influenzano pesantemente le sue scelte di vita manovrandola,  e che senza il contributo dell' alcool non avrebbe mai avuto il coraggio di contrastare.
Fra una situazione paradossale  e l' altra Chiara Parenti ironizza sui luoghi comuni che tradizionalmente fanno di  una  persona un " vincente" :  il mondo del lavoro fatto di arrivismo e gerarchie, le dinamiche di una coppia in carriera, la fissazione per le diete , l' ostentazione della  ricchezza : traendo le somme su una realtà basata sull'apparenza, che  nulla ha a che vedere con la realizzazione personale e con il vivere appieno la propria esistenza.  
Fra una citazione  di Montale e accostamenti  a Johnny Cash, fra imbarazzo e tenerezza, chiarimenti e indecisioni, rivedere Marco e ripercorrere i passaggi indelebili della loro storia adolescenziale  porta Maia a sentirsi nuovamente viva , a ricordare  come sia ancora in grado di provare emozioni, di ridere, di gustare i piaceri della vita. E a rendersi conto che - anche se a volte è talmente sfiancante  che sembra non ne valga la pena, - inseguire i propri sogni e affidarsi a qualcuno  diverso da se stessi ma di cui si sente  il bisogno per completarsi, può rivelarsi una scelta coraggiosa e "giusta" nella sua imperfezione. Alla faccia del prestigio e del raggiungimento di sterili obiettivi materiali.
Tutta colpa del mare è una lettura all' insegna del divertimento  ma anche della tenerezza, che scalda il cuore ma al contempo induce al sorriso; in cui al mondo del successo nella  finzione  viene contrapposta l' autenticità di un amore adolescenziale libero da condizionamenti che ha mantenuto intatte la purezza e la  verità negli anni. Consiglio questo libro come piacevole intrattenimento intelligente...  magari in spiaggia, in compagnia di un mojito!
L' Autrice


La biografia direttamente dal suo  blog
http://chiaraparenti.blogspot.it/p/bio.html

RESTA ANCHE DOMANI Gayle Forman I primi due capitoli

Quella che vado a presentarvi è l'uscita imminente di un libro già pubblicato nel 2009 dalla stessa Mondadori, e adesso ristampato in vista dell'uscita al cinema della trasposizione, nelle sale italiane dal 18 Settembre. Resta anche domani è la drammatica storia di Mya, sospesa tra la vita e la morte, in cerca di un modo per tornare da chi ama. Un romanzo che promette emozioni davvero intense. E per chi ancora non avesse letto la versione precedente, in attesa dell'uscita della nuova edizione, Mondadori ci ha concesso i primi due capitoli in anteprima.


DAL 24 LUGLIO IN LIBRERIA
E NEGLI STORE ONLINE


RESTA ANCHE DOMANI
Gayle Forman

Traduzione di
Collana: Chrysalide
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 246
Prezzo: 15.00
Ebook: 6.99


Trama

Non ti aspetteresti di sentire anche dopo. Eppure la musica continua a uscire dall'autoradio, attraverso le lamiere fumanti. E Mia continua a sentirla, mentre vede se stessa sul ciglio della strada e i genitori poco più in là, uccisi dall'impatto con il camion. Mia è in coma, ma la sua mente vede, soffre, ragiona e, soprattutto, ricorda. La passione per il violoncello e il sogno di diventare una grande musicista, l'ironia implacabile di Kim e la scazzottata che ha inaugurato la loro amicizia, l'amore di un ragazzo che sta per diven- tare una rockstar e la prima volta che, tra le sue mani, si è sentita vibrare come un delicato strumento. Ma ricorda anche quello che non troverà al suo risveglio: la tenerezza arruffata di suo padre, la grinta di sua madre, la vivacità del piccolo Teddy, l'emozione di vivere ogni giorno nella famiglia di un ex batterista punk e un'indomabile femminista. A tanta vita non si può rinunciare. Ma cosa rimane di lei, adesso, per cui valga la pena restare anche domani?


DAL 18 SETTEMBRE AL CINEMA


RESTA ANCHE DOMANI  
Il film tratto dal romanzo di Gayle Forman
(fonte Cineblog)



Il film racconta di una giovane ragazza (Chloe Moretz) che si trova di fronte a una decisione difficile tra perseguire i suoi sogni musicali in una prestigiosa scuola d'arte di una grande città o restare nella sua cittadina al fianco dell'amore della sua vita (Jamie Blackley). Le circostanze sono ulteriormente complicate da un drammatico incidente che cambia il destino della ragazza che si trova in bilico tra la vita e la morte.

Questo nuovo trailer dal titolo "prologo" è accompagnato dalla voce fuori campo della Moretz e un brano della colonna sonora interpretato dagli M83.






IL TRAILER UFFICIALE DEL FILM 
Nelle sale americane dal 22 Agosto








E ADESSO....

I PRIMI DUE CAPITOLI 
Per chi come noi ama i romanzi intensi e struggenti
e le loro trasposizioni in film.




IL CIELO ERA PIENO DI STELLE Giulia Beyman YOUFEEL Recensione

Si fermò nel mezzo del piazzale nel quale avevano posteggiato lauto presa a noleggio 
e rimase incantata a guardare il cielo.
Non pensava che potessero esserci tante stelle. Tutto il firmamento sembrava essersi dato appuntamento lì, in quella notte, sopra le campagne che circondavano il paesino di Castro.

Ditemi,secondo voi, cosa c'è al mondo di più bello di un amore nato sotto un meraviglioso cielo stellato, reso ancora più splendente dalla lontananza delle luci della città?
Qui, tra le incontaminate bellezze del Salento, la buona cucina italiana e il fresco sapore della felicità, riusciremo a vedere, attraverso gli occhi di tre sorelle, riunite sotto lo stesso cielo grazie ad un'eredità e ad una malconcia masseria di campagna, tutto l'amore e la passione che può esserci nella vita.



DAL 24 LUGLIO SU TUTTI GLI STORE ONLINE


IL CIELO ERA PIENO STELLE
Giulia Beyman

Collana: Rizzoli YOUFEEL
Mood: EMOZIONANTE
Genere: Romanzi rosa
Pagine:102
Ebook:2.49






Trama
Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma da un notaio italiano che le avvisa della morte del padre. Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e uneredità da dividere. O meglio una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla e di prendersi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma lamore non va in vacanza e Beth incontra Andrea, un affascinante e misterioso uomo che non la lascia indifferente. E tra problemi, imprevisti e preoccupazioni, quando tutto sembra precipitare il cielo si riempie di stelle e per le sorelle De Feo arriva il momento di ricominciare da capo. Giulia Beyman firma questa intensa storia di tre sorelle divise tra uninfanzia perduta e un rapporto ritrovato, le cui protagoniste richiamano alla mente il classico di Louisa May Alcott, Piccole donne.



Opinione di Sybil

Sin dalla prima riga di questo brillante "mini" romanzo ho capito che non avrei potuto mettere da parte l'ebook reader senza prima averlo finito! Infatti, complice la grande voglia di spensieratezza estiva, grazie a questo libro mi sono da subito ritrovata lungo uno splendido mare, scaldata dai raggi infuocati del sole. Ed è stato davvero irresistibile.
In poco più di cento pagine, l'autrice è stata in grado di farmi entrare completamente all'interno della storia a tal punto da riuscire ad emozionarmi. E per me questa non è cosa da poco, visto che solo narrazioni più lunghe riescono a sortire un effetto simile.
Nel corso della lettura ci scontreremo con tre personaggi principali, le sorelle De Feo, ognuna delle quali non potrebbe essere più diversa dalle altre.
Abbiamo Meg, la sorella più razionale che, nel corso della sua vita, ha messo sempre la mente
prima del cuore e ogni sua scelta è stata semplicemente dettata dal riscontro che avrebbe poi avuto in futuro. Sposata ad un uomo ricco e facoltoso, che dal canto suo non fa altro che tradirla con molteplici donne, si trova a dover affogare la mancanza d'amore nello shopping sfrenato. Vive a New York e,apparentemente, conduce una vita da sogno, circondata da abiti alla moda, scarpe e accessori. Ancora non sa che ben presto si troverà a dover esaminare al microscopio tutta la sua esistenza, così da trovare finalmente cos'è che realmente il suo cuore vuole da lei.
Poi incontriamo Beth, psicoterapeuta che vive a Londra, incapace di riuscire a vivere una relazione stabile e pronta a scappare ogni qualvolta si senta troppo legata a qualcuno. Adora il suo attico, il suo lavoro. Ama ascoltare i suoi pazienti, trovando insieme a loro la soluzione ai problemi che le  pongono. L'unica cosa che in realtà non sa fare è analizzare se stessa, cercare di capire perché a più di trentacinque anni suonati, si trova ancora a dover fuggire da ogni relazione, sentendosi incompiuta.
Ed infine c'è Jo, la sorellastra che ne Meg ne Beth hanno mai saputo di avere, ma che in seguito alla morte del padre impareranno a conoscere.
Tre donne completamente diverse tra loro, problematiche e brillanti allo stesso tempo, si trovano a doversi scontrare con la stessa realtà. Hanno solo due cose in comune: il padre e una vecchia masseria a Lecce, lasciata in eredità proprio da quest'ultimo dopo la sua morte. Il problema è che, insieme alla masseria, il padre ha lasciato loro anche tanti debiti e si trovano così costrette a rimboccarsi le maniche per ristrutturare l'edificio e poterlo poi vendere al fine di sanare tutti i conti.
Non sarà un'impresa semplice, anzi si rivelerà una vera e propria corsa ad ostacoli. Ma,come tutti noi ben sappiamo,in fondo ad  ogni situazione difficile, si vede sempre un velo di bellezza, ed anche qui la fatica e il duro lavoro porteranno a galla qualcosa di speciale. Le tre sorelle impareranno a conoscersi e a volersi bene, vedendo nascere tra loro un sentimento tanto forte che mai avrebbero ritenuto possibile. Inizieranno a capirsi e ad accettare i difetti altrui, facendo crescere una meravigliosa sintonia che farà sorridere chiunque posi gli occhi tra queste pagine.
Ma la cosa più importante è che ognuna delle sorelle De Feo troverà, in quel soggiorno forzato nella casa paterna, la risposta alle lacune della propria vita. Riusciranno a capire che strada percorrere per arrivare dove prima non avrebbero mai osato, sentendosi finalmente parte di qualcosa.
Sullo sfondo splendido del Salento vedremo nascere amori e consapevolezze, passioni e certezze. Vedremo crescere interiormente i nostri personaggi e li osserveremo spiccare il volo, liberi dalle loro paure.
Un romanzo scoppiettante che vi disseterà come un fresco bicchiere di acqua gassata. Ottimo da consumare sotto l'ombrellone, ma anche a casa, dopo una giornata di lavoro. Sazierà la vostra fame di passione e sentimento, senza farvi cadere vittime di storie troppo lunghe e complicate. Ideale per chi vuole assaporare le molteplici sfaccettature dell'esistenza umana e per chi vuole credere che ci sia sempre una nuova strada da scegliere, un nuovo sogno da inseguire.
Perché non è mai troppo tardi per ricominciare e per rimettere tutto in gioco.
E perchè dobbiamo imparare a stupire la vita partendo da noi stessi, senza lasciare nulla al caso, in quanto ogni attimo, anche il più breve ed insignificante, può diventare un punto cruciale della nostra esistenza e come tale va vissuto in ogni suo aspetto, fino in fondo. Ad ogni costo.


Mi chiedevo se la vita non valga la pena di essere vissuta anche per i suoi singoli, irripetibili, momenti di felicità. A costo di ritrovarsi sul ciglio di un burrone


L'autrice

Giulia Beyman vive a Roma con suo marito e suo figlio.Ha lavorato per una decina di anni come giornalista free-lance per quotidiani come Il Corriere della sera e lUnità. Nel 98 ha cominciato a scrivere sceneggiature per la televisione italiana collaborando a fiction come Un Posto al sole, Carabinieri, Incantesimo, Don Matteo, Al di là del lago.